Venerdì 10 Aprile 2020
Dimensione caratteri
Ti trovi qui:Servizi online»Per il cittadino»Imposte e tasse»ICI»Aliquote 2011

Aliquote 2011

  • Giovedì, 29 Maggio 2014 12:19

Per l’anno 2011 restano invariate tutte le aliquote previste per il 2010.

  • Aliquota per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo e per le abitazioni concesse in uso gratuito ai parenti come individuati nella successiva voce Abitazioni concesse in uso gratuito, limitatamente alle unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A/1-A/8-A/9: 5 PER MILLE
  • Aliquota per le unità immobiliari ad uso abitativo concesse dal soggetto passivo in locazione a titolo di abitazione principale alle condizioni definite dagli accordi di cui al comma 3 dell'art.2 della Legge 09/12/1998, n. 431: 4 PER MILLE
  • Aliquota per le unità immobiliari appartenenti alla categoria catastale B, alle categorie catastali C/1-C/3-C/4-C/5 ed alle categorie C/2-C/6-C/7 che non siano, quest’ultime, adibite a pertinenza di abitazioni: 6 PER MILLE
  • Aliquota per le unità immobiliari inagibili o inabitabili oggetto di interventi finalizzati al recupero, limitatamente a 3 anni dall'inizio dei lavori (Art. 1 comma 5 Legge 449/97): 4 PER MILLE
  • Aliquota per tutti i fabbricati diversi da quelli di cui ai precedenti punti dal n. 1 al n. 4 (aliquota ordinaria): 7 PER MILLE
N.B. Pertinenze: alle pertinenze si applica la stessa aliquota prevista per l’abitazione al cui uso sono asservite. Sono pertinenze le unità immobiliari classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 destinate in modo durevole al servizio di un’abitazione (art. 817 C.C.).

Condizioni per l'applicazione delle aliquote:

a) Abitazioni concesse in uso gratuito

L’applicazione dell’esenzione dall’imposta o dell’aliquota ridotta (limitatamente alle unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A/1-A/8-A/9) spettante alle abitazioni date in uso gratuito compete a tutte quelle concesse ai parenti fino al secondo grado (figli, genitori e fratelli) ed ai loro coniugi. Suddette agevolazioni competono anche al coniuge comproprietario nel caso di unità immobiliari concesse in uso gratuito a parenti fino al secondo grado dell’altro coniuge. L’esenzione o, per le unità immobiliari appartenenti alla categoria catastale A/1-A8-A/9, l’applicazione della sola aliquota agevolata (con esclusione del diritto alla detrazione), spetta alle seguenti condizioni:

  • che il comodatario sia residente nell'unità immobiliare ricevuta in uso gratuito;
  • che il soggetto passivo, provveda a consegnare all'Ufficio Tributi del Comune apposita dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante la concessione in uso gratuito dell'unità immobiliare, per la quale si applica l'aliquota agevolata del 5 per mille, a favore dei soggetti sopra specificati. I modelli per la dichiarazione sostitutiva sono disponibili presso l’Ufficio Comunale o sul sito internet dell'ente.

N.B. LA DICHIARAZIONE DEVE ESSERE PRESENTATA A PENA DI DECANDENZA ENTRO IL 30/06/2012 PER TUTTE LE UNITA’ IMMOBILIARE CONCESSE IN USO GRATUITO DURANTE IL 2011. IL TERMINE PER LA CONSEGNA DELLE DICHIARAZIONI PER LE UNITA’ CONCESSE IN USO GRATUITO NELL’ANNO 2010 E’ STATO FISSATO AL 30/06/2011, A PENA DI DECADENZA.

Modello dichiarazione sostitutiva per abitazione concessa in uso gratuito Clicca per scaricare il modello

Resta fermo che l'esenzione o l’applicazione della sola aliquota ridotta compete solo per il periodo dell'anno in cui tutte le condizioni sopra indicate si verificano
Tale dichiarazione sostitutiva deve essere presentata solo nel caso in cui non sia stata presentata negli anni precedenti. Il contribuente deve comunque comunicare al Comune il venir meno delle condizioni per l'applicazione dell'aliquota.

b) Abitazioni locate con contratti a canone “concordato” (art. 2, c. 3, L. 431/98)
Le abitazioni locate utilizzando i contratti di locazione con canone “concordato”, cioè stipulati sulla base degli accordi definiti in sede locale tra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori, stipulati per il Comune di Corciano in data 07/03/2001, usufruiscono dell’aliquota del 4 per mille a condizione che:

  • l’unità immobiliare data in locazione sia abitazione principale del conduttore;
  • il soggetto passivo presenti all'Ufficio Tributi copia del contratto di locazione, stipulato sulla base degli accordi di cui al comma 3 dell'art. 2 della Legge 431/98, regolarmente registrato a norma di legge, contestualmente alla comunicazione dei dati catastali dell'immobile per il quale si usufruisce dell'aliquota agevolata o apposita dichiarazione sostitutiva impiegando i modelli disponibili presso l’ufficio tributi del comune.

Contratto a canone "concordato"
 
Modello per abitazione concessa in locazione con contratto a canone concordato [.pdf ] Clicca per scaricare il modello

c) Immobili inagibili o inabitabili oggetto di intervento di recupero
Alle unità immobiliari inagibili o inabitabili oggetto di interventi di recupero si applica l’aliquota del 4 per mille, limitatamente a 3 anni dall’inizio dei lavori. A tal fine il contribuente deve consegnare la documentazione comprovante lo stato di inagibilità o inabitabilità dell'immobile, nonché l'inizio degli interventi finalizzati al recupero, o apposita dichiarazione sostitutiva. Si rammenta che ai sensi dell’art. 5, c. 6 del D.Lgs 504/92 nel caso di interventi di recupero a norma dell’art. 3 let. c) d), e) DPR 380/2001 e non di semplici manutenzioni ordinarie o straordinarie, la base imponibile è data dal valore dell’area. Si ricorda inoltre che l’inagibilità e l’inabitabilità devono consistere in un degrado fisico sopravvenuto (fabbricato pericolante, diroccato o fatiscente) non superabile con interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria. Vedere anche LE NORME REGOLAMENTARI .

Attenzione: La documentazione richiesta per l’applicazione delle diverse aliquote agevolate deve essere presentata entro il 31/12/2011.




Letto 19690 volte Ultima modifica il Giovedì, 29 Maggio 2014 12:23

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

 

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.